"Abbandonate le differenze esteriori, che possono mutare con l'età, lo stato d'animo, le circostanze, come possono mutare le vesti dell'uomo, ci si inoltra nelle differenze intime, psicologiche, che difficilmente si possono imitare o falsare tutte assieme nella stessa scrittura; e di conseguenza lasciano l'impronta personale"
Moretti Girolamo, Trattato scientifico di perizie grafiche su base grafologica, Verona, L'Albero, 1942)